Archivi categoria: economia

Povera Italia

Quando passeggiate per le vie affollate del centro cercando di non calpestare il visone della signora di mezza età, quando viaggiate in autostrada, cercando di evitare i SUV missile, quando volete uscire a cena con moglie, ragazza, amici, ma non trovate posto in nessun locale, ricordatevi che secondo le dichiarazioni dei redditi 2008:

  • più di un quarto di quelle persone denunciano un reddito pari a zero;
  • la metà non arrivano a 15.000 euro (lordi) l’anno
  • il 91% è sotto i 35.000 euro (lordi)

Ma vaffanculo!

Fonte: clicca qui

Mercì Silviò

Meno male che  Silvio c’é, cantava un jingle l’anno scorso durante la campagna elettorale, pare che Jean-Cyrill Spinetta lo abbia messo come suoneria del suo cellulare.

Infatti, “Les Echos”, quotidiano economico francese, afferma che i francesi, con “il salvataggio di Alitalia”, accollando i debiti agli italiani anzichè ad Air France, hanno fatto un gran bel affare…grazie Silvio.

L’articolo integrale sul Corriere.

Il Pisolino

“Se è pur vero che chi dorme non piglia pesci, da oggi è altresì accertato che un pisolino dopo pranzo può essere salutare, soprattutto per gli studenti o per chi ha a che fare con molti dati da memorizzare nel proprio lavoro.

Secondo una recente ricerca, effettuata dal neuroscienziato William Fishbein della City university di New York, sembrerebbe infatti che dormire nel primo pomeriggio aiuti la memoria e stimoli le capacità cognitive e di apprendimento.” (leggi qui)

La diffusa abitudine del “pisolino” pomeridiano, fa bene alla nostra salute e alla nostra memoria……..

Ulteriori informazioni

Perchè non proporre di avere stanze silenziose e confortevoli per i 12 minuti post prandiali?


18/09/2008, Alitalia: bubu… 7te!

 

Luca

Kordaten Italianen !

Lufthansa è pronta per Alitalia

Repubblica ci informa che “Ormai è tutto pronto per il piano di salvataggio di Alitalia. Secondo fonti vicine al dossier, sul partner estero non ci sarebbero più dubbi: Lufthansa è in pole position per stringere un’alleanza con la Magliana, anche se la pista di Air France non è stata ancora del tutto accantonata” e che “Con Carlo Toto sarebbe già stato trovato un accordo di massima in base al quale l’imprenditore venderà AirOne alla nuova Alitalia

Quindi ben che vada avremo non più due ma una sola compagnia sui voli nazionali, con buona pace del mercato e della concorrenza.

Aspettimao poi i termini di questa alleanza, ricordando che uno scambio azionario in cui uno dei partner ha più del 50% si chiama “acquisto” e non più “accordo”….. stay tuned on CordataItaliana.

pss….si fanno anche due nomi nuovi per guidare la compagnia senza più debiti (che gli italiani pagheranno agevolmente con i prossimi tagli), Roberto Colaninno e Rocco Sabelli, reduci dall’essere riusciti a indebitare quasi fino al collasso il monopolista Telecom!!!

La storia delle cose

Annie Leonard ci spiega qual è il problema della corsa al consumismo iniziata negli anni 50.

Il perché oggi ci stiamo dirigendo contro un muro.

http://www.storyofstuff.com/index.html