Chiesa molesta

  Sul sito della Santa Sede è stata pubblicata di recente una breve guida che illustra come si muove la Chiesa cattolica in presenza di accuse di abusi sessuali nei confronti di ecclesiastici. Tra le previsioni più significative, quella secondo cui “va sempre osservata la legge civile in materia di denuncia di crimini alle autorità appropriate”.
 
Il Vaticano dice che il documento risale al 2003 e sarebbe il riassunto di documenti ufficiali del magistero, quali il Codice di Diritto Canonico del 1983 e il motu proprio Sacramentorum sanctitatis tutela del 2001.
Purtroppo non si era mai saputo dell’esistenza di una simile norma. E peccato che non la conoscessero neppure i membri del tribunale della Penitenzieria Apostolica, quelli cioé che avrebbero dovuto applicarla: guardate un po’ questo video
 http://www.youtube.com/watch?v=4BYdrs1AtrQ 

***************

 1992. Tarciso Bertone, quand’era Segretario della Sacra Congregazione per la dottrina della fede (quando il Prefetto era J. Ratzinger),  rilascia un’intervista alla rivista cattolica 30 Giorni.

ILLUMINANTE.

[30 Giorni] Perché un vescovo che viene a conoscenza del comportamento di un proprio sacerdote, delittuoso per la Chiesa ma anche per l’autorità civile, non ne deve informare la magistratura civile?

[Tarcisio Bertone]: Le Norme di cui stiamo parlando si trovano all’interno di un ordinamento giuridico proprio, che ha un’autonomia garantita, e non solo nei Paesi concordatari. Non escludo che in particolari casi ci possa essere una forma di collaborazione, qualche scambio di informazioni, tra autorità ecclesiastiche e magistratura. Ma, a mio parere, non ha fondamento la pretesa che un vescovo, ad esempio, sia obbligato a rivolgersi alla magistratura civile per denunciare il sacerdote che gli ha confidato di aver commesso il delitto di pedofilia. Naturalmente la società civile ha l’obbligo di difendere i propri cittadini. Ma deve rispettare anche il “segreto professionale” dei sacerdoti, come si rispetta il segreto professionale di ogni categoria, rispetto che non può essere ridotto al sigillo confessionale, che è inviolabile.

E così han fatto: SU TUTTI I CASI DI PEDOFILIA AVVENUTI NEL MONDO, HANNO SEMPRE MANTENUTO IL “SEGRETO PROFESSIONALE“.

 

Annunci

2 risposte a “Chiesa molesta

  1. E’ una chiesa criminale: applicava il segreto professionale…a se stessa!
    Invece di dar colpe ad altri, lanciare accuse di complotti (prima ai soli massoni, poi ai massoni in combutta con i sionisti, poi ai soli sionisti e infine ai giudici ideologizzati) e, ora, di colpevolizzare gli omosessuali, non viene in mente ai cattolici che sarebbe evangelicamente meglio recitare un grande, prolungato, umilissimo “mea culpa”?

  2. Oggi siamo scandalizzati (in realtà non molti tra gli amici cattolici lo sono, almeno a sentirli parlare o a leggere quel che mi hanno scritto) per quel che è emerso dell’alacre attività dei tantissimi preti cattolici pedofili. Dallo spaventoso numero di bambini che hanno stuprato. Dai tantissimi anni in cui hanno potuto (e continuano a poter) abusare, indisturbati, delle loro vittime. Dall’atteggiamento criminale delle gerarchie ecclesiastiche che non li hanno denunciati ma protetti, non li hanno “licenziati” ma spostati di parrocchia in parrocchia, non li hanno isolati ma li hanno lasciati a contatto con i bambini, le loro vittime.

    Ma questo non è nulla in confronto a quel che è accaduto nel terzo mondo, nelle missioni, tra i preti e le suore mandate nei paesi sottosviluppati a evangelizzare gli indigeni.

    Oggi, qui, noi siamo informati di quel che accade perché ci sono magistrature che indagano, tribunali che condannano, mass media che raccontano.

    Immaginate cosa accade nei paesi in cui tutto questo non esiste; dove la popolazione è ridotta in miseria e la denuncia di uno stupro non è considerata una priorità; dove figli orfani o abbandonati non hanno alcun diritto, nessuna protezione, nessuna credibilità.

    Avete idea di quante suore e frati e missionari ci sono in giro ad evangelizzare? E con quanti bambini sono a contatto?

    I bambini del mondo sviluppato stuprati dai clerici cattolici ci ha impressionato solo perché non abbiamo idea di quanti bambini del mondo sottosviluppato sono stati stuprati dai missionari cattolici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...