SOS Razzismo

SOS razzismo

Se foste un rom, quella di Salvini non vi apparirebbe come la sortita delirante di un imbecille da ridicolizzare. Se foste un musulmano, o un africano, o comunque un uomo dalla pelle scura, il pacchetto sicurezza non lo prendereste solo come l’ennesima sortita di un governo populista e conservatore, eccessiva ma tutto sommato veniale.

Se foste un lavoratore che guadagna il pane per sé e per i suoi figli su un’impalcatura, l’annacquamento delle leggi sulla sicurezza nei luoghi di lavoro non lo dimentichereste il giorno dopo per occuparvi di altro. Se foste migrante, il rinvio verso la condanna a morte, la fame o la schiavitù, non provocherebbe solo il sussulto di un’indignazione passeggera.

Se foste ebreo sul serio, un politico xenofobo, razzista e malvagio fino alla ferocia non vi sembrerebbe qualcuno da lusingare solo perché si dichiara amico di Israele. Se foste un politico che ritiene il proprio impegno un servizio ai cittadini, fareste un’opposizione senza quartiere ad un governo autoritario, xenofobo, razzista, vigliacco e malvagio.

Se foste un uomo di sinistra, di qualsiasi sinistra,non vi balocchereste con questioni di lana caprina od orgogli identitari di natura narcisistica e vi dedichereste anima e corpo a combattere le ingiustizie.

Se foste veri cristiani, rifiutereste di vedere rappresentati i valori della famiglia da notori puttanieri pluridivorziati ingozzati e corrotti dalla peggior ipocrisia.

Se foste italiani decenti, rifiutereste di vedere il vostro bel paese avvitarsi intorno al priapismo mentale impotente di un omino ridicolo gasato da un ego ipertrofico.

Se foste padri, madri, nonne e nonni che hanno cura per la vita dei loro figli e nipoti, non vendereste il loro futuro in cambio dei trenta denari di promesse virtuali.

Se foste esseri umani degni di questo nome, avreste vergogna di tutto questo schifo.

Moni Ovadia

Annunci

4 risposte a “SOS Razzismo

  1. Ma chi sono gli “italiani decenti”?

    Stortino, non nascondiamoci dietro un dito. Quanti italiani possono capire appieno questo toccante e raffinato scritto di Moni Ovadia? Proviamo a chiederci quanti italiani sono a conoscenza delle linee guida del governo (non dico il semplice provvedimento) o addirittura di chi sono i ministri.

    Quanti possono capire la fine allusione alle gesta erotiche che hanno portato Silvio B. alla rottura coniugale con l’espressione “priapismo mentale di un omino da un ego ipertrofico”? Prova ad immaginare schiere di adolescenti, casalinghe e pensionati rimbecilliti da tutti questi Uominiedonne o Grandifratelli o Amicidimariadefilippi. La realtà è che la sua televisione ha ormai deformato i nostri cervelli; e anche chi è indignato come noi si ritrova in parte assuefatto da questi proclami e da questi provvedimenti.

    Io, nel mio piccolo di frequentatore saltuario della Metro di Milano, mi sono sentito offeso anche per la proposta che mi avrebbe visto relegato nei vagoni per non meneghini…

  2. io non so cosa potrà salvarci da questa deriva. Sono al governo solo da un anno e mi sembra un ventennio.

    L’applausometro o l’audience (tanto per rimanere in tema televisivo) sono al massimo, il consenso è consolidato e l’approvazione diffusa: i lavoratori precari appoggiano in massa le scelte di questo governo che gli ha precarizzato la vita, oltre al lavoro; la gran parte di cattolici si sentono rappresentati nella difesa dei loro valori da personaggi il cui atteggiamento contraddice e smentisce ogni principio cristiano; semmai gli immigrati potranno votare, non mi stupirei se appoggiassero la destra xenofoba.

    Non so come se ne esce, ma so che non ho alcuna intenzione di smettere di indignarmi perché non conosco altro modo di tenere viva la coscienza che provare sdegno ed esprimere protesta per ciò che si ritiene ingiusto.

  3. Sono 15 anni che diamo la colpa alla televisione. Meglio averla che non averla. Ma non è decisiva.

    Mi citate per favore 2 proposte concrete per cui dovrei votare i “Riforndaroli Comunisti Italiani GUE/NGU” oppure i “Sinistri e Libertà” oppure i “PD” ?
    ps. per liberarci del ben noto non è risposta valida.

    ps. torno a breve su questi temi con un post.

  4. Prima di parlare di CHI (sigle di coalizioni e partiti o nomi di candidati e leader) mi concentrerei su COSA.
    Allora, se la domanda fosse: cosa vorrei da chi voto, allora risponderei… 1- l’abrogazione di tutte le leggi che umiliano gli extracomunitari, e l’approvazione del voto ai migranti 2- la cancellazione dei dogmi religiosi imposti per legge, la difesa dello stato laico e ratifica del testamento biologico, 3- l’abbandono delle centrali nucleari per un estensione degli incentivi per fonti alternative, 4- la volontà di dichiarare guerra all’evasione fiscale etc. etc. etc. Poi vedrò il partito che s’avvicina di più e lo voterò.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...