La storia dei soldi

NESSUNO PUò ESSERE SCHIAVIZZATO IN MODO PIù DESOLANTE DI COLUI CHE CREDE FALSAMENTE DI ESSERE LIBERO [J.W. VON GOETHE]

 

Annunci

Una risposta a “La storia dei soldi

  1. Perché lo Stato dovrebbe versare una valanga di soldi pubblici a banche/aziende sull’orlo della bancarotta, e “senza avere diritto di voto nei loro consigli di amministrazione”?

    In un commento su questo blog, Arzaman diceva, non senza ragione, “forse chiudere il rubinetto statale non fa altro che eliminare degli zombi che non hanno nulla da dire…”.
    Si parlava di quattro soldi pubblici alle cooperative di giornalisti. Vale solo per loro?

    Perché gli amministratori e dirigenti di queste banche/aziende decotte non sono chiamati a pagare di persona per quel che accade?

    Forse sarebbe il caso di fare i conti con quel che c’è di ingiusto, iniquo ed immorale nel nostro sistema economico.

    Perché nessuno parla di interventi di Stato anche nell’economia “reale”, nel Welfare, in aiuto a precari, agli stipendi stremati dall’inflazione, ai disoccupati, a chi rischia il posto di lavoro?

    Qualche risposta l’ho trovata in questo video davvero istruttivo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...